La Sposa è la protagonista del Matrimonio e il suo abito deve eccellere sul suo corpo, al punto da regalarle quella finezza e classe che la rendono bella ed elegante al punto giusto.

Per la prossima stagione 2010 , la propensione è quella di scoprire la schiena, le spalle, di lasciarle scoperte con scollature sempre molto eleganti e mai volgari da vedere. In quanto si sa, la sposa deve essere il fiore candido che si presenta dinnanzi all’altare per promettere amore eterno al suo futuro compagno di vita, ecco perchè potrebbe sembrare che l’abito scollato sulla schiena,  non rispecchi questa prerogativa. Ma diciamo anche che un tocco di femminilità in un giorno così importante, comunque non guasta mai.

Per il 2010 i tessuti utilizzati sono: il jersey, il mikado, il tulle, lo chiffon e l’organza, tessuti morbidi, leggeri, vaporosi ma che regalano classe e sfarzo a chi li indossa. La ricerca in queste nuove collezioni è quella di realizzare un abito che attribuisca alla sposa un’immagine fine e raffinata.

Altra propensione elargita e rivista anche per il 2010, è l’utilizzo del bustier e dei corpetti. La particolarità è quella di presentarne alcuni modelli con effetto nudo, consigliati per quelle spose che amano e vogliono osare. Gli stessi sono inoltre ingemmati e ricamati da pietre preziose, quali cristalli e pietre colorate, piccoli fiocchi, e dolci pizzi che decorano i tessuti senza sovraccaricarli e donano un effetto nudità puro, che può essere ostentato anche in Chiesa e indossato anche dopo le nozze, come sotto giacca.

Il velo torna in passerella, impreziosito da pregiati Swarovsky, oppure semplicemente e finemente dipinto a mano. Rigorosamente di colore bianco ma comunque ricamato e impreziosito, oppure come detto poc’anzi colorato ma abbinato all’abito. Per le spose non amanti del velo e che desiderano risultare glamour e alla moda anche il giorno delle nozze è previsto il ritorno del cappello, a falda larga e decorato con strass.

Il bianco è il colore predominantenelle nuove proposte 2010. Ma di certo non mancano le proposte di nuance e tinte più particolari, quali il poetico rosa, l’avvincente rosso e il color glicine , ma il color di maggior voga sfoderato in passerella è il blu.